Ti trovi qui:Home»Cose da Sapere A-Z»E»E di... ESTATE: 10 consigli per il giardino d'estate

E di... ESTATE: 10 consigli per il giardino d'estate

Coccinella su Inula helenium in genere soggetto -come i carciofi o i cardi- agli afidi Coccinella su Inula helenium in genere soggetto -come i carciofi o i cardi- agli afidi Foto © Un quadrato di giardino

1 Tenere sotto controllo gli insetti, possibilmente con metodi naturali.

Prima che il problema diventi fuori controllo, attenzione a insetti come afidi o mosche bianche le cui popolazioni diventano più numerose non appena le nostre piante crescono più grandi e circola meno aria tra di loro.

Ricordarsi di spruzzare, sia le foglie superiori che inferiori con prodotti a basso impatto come questi ( o molto probabilmente non farai che peggiorare la situazione presto o tardi uccidendo intere biosfere di organismi utili ) , o sapone molle o spray al pepe/peperoncino repellente in cicli di 7- 10 giorni, in modo da non uccidere alcuni insetti utili -come le coccinelle- che aiutano a mantenere sotto controllo questi insetti.

2 Potare responsabilmente :- )  , senza esagerare.

Cimare le rose per dar loro nuova spinta e continuare a pizzicare tutte le perenni e le annuali rimuovendo lo sfiorito per mantenerle folte e sane e permettere loro di rifiorire, aumentandone il tempo di fioritura. Prestare particolare attenzione ai fiori che si riproducono facilmente come infestanti una volta che sono sfioriti in modo da mantenere il controllo su dove si diffondono nel nostro giardino. Se si vogliono propagare alcune piante, ricordarsi invece di salvare alcune teste sfiorite per raccoglierne i semi in un secondo momento.
Potare gli arbusti che davvero lo necessitano che hanno fiorito in tarda primavera che possano iniziare la loro nuova crescita per la prossima primavera.   Non accanirti sulla tua siepe: questo perchè questi patogeni si sviluppano in presenza di eccessi di umidità e di temperature comprese fra i 24° e i 28° C°, sono quindi particolarmente temibili in estate. Le lesioni aperte, anche se piccole, come quelle causate da continui interventi sulle siepi sono quindi inutili, anzi dannosi.

3 Bagnare bene sotto ogni punto di vista.

Non dimenticare di tenere il passo con l'innaffiamento ;  se la terra non riceve abbastanza acqua, le radici restano vicino alla superficie, il che le rende ancora più esposte al calore. Innaffiare in profondità, per permettere alle radici di scavare in profondità, è una regola aurea, quindi non solo spruzzare.
Insieme con l'estate arriva l'umidità elevata. L'alto tasso di umidità può causare un sacco di problemi fungini: non innaffiare di sera !  Assicurarsi che le tue piante e il tuo prato siano belli secchi per la notte e si può ridurre così la possibilità di funghi.
Concentrare poi gli sforzi d'irrigazione sui seguenti aspetti:
-Le piante che crescono nei vasi, contenitori e canestri da appendere possono asciugarsi molto rapidamente, spesso nel corso di poche ore.
 -Alberi e arbusti appena piantati quest'anno sono molto vulnerabili a stress da siccità. Idem ciò che è stato appena seminato.
Poiché i sistemi di irrigazione a goccia forniscono acqua direttamente alla zona radicale, faranno più bene e utilizzeremo molto meno acqua che con gli irrigatori a spruzzo. Se si fa uso di irrigatori, considerate di installare un timer per minimizzare gli sprechi.
    
4 Designare una vittima sacrificale: il prato; meglio fare xeriscaping (giardinaggio senz'acqua)

Trovo che il prato metta in risalto ciò che ci sta intorno, tuttavia i prati possono necessitare un'enorme quantità di acqua, il che può essere estremamente dispendioso ( oltre che antiecologico ) . Che si può fare Diminuire l'irrigazione al minimo, falciare meno spesso e con le lame più alte durante i periodi secchi. Il prato ingiallirà, ma tornerà bello in autunno.
Provare anche a convertire ad aiuola alcune zone del prato o piantare un prato nativo tollerante alla siccità o piante tappezzanti che non dipendono da settimanale ( o anche più frequente )  irrigazione. Ad esempio Buchloe dactyloides ( la ' Buffalo grass ')  è un buon sostituto   ai prati d'erba che vanno per la maggiore.
Molte annuali (quali la portulaca) , perenni (come sedum, achillea o salvie...), graminacee ornamentali (es: Festuca glauca) , arbusti (es: Mahonia repens)  fanno bene con poca irrigazione.
Chiedi consiglio al nostro forum di giardinaggio.

Portulaca, Ceratostigma plumbaginoides e ghiaia

5 Semina e raccoglierai sempre, anche in estate...

L'inizio dell'estate non è ancora troppo tardi seminare piante a rapida fioritura estiva, come girasole, zinnia, cosmea...
In più l'estate è un momento perfetto per seminare perenni rustiche, come lupino, echinacea, delphinium all'aperto. È anche possibile seminare biennali, come i non-ti-scordar-di-me. Queste, come altre piante, sono resistenti e facili da coltivare direttamente all'aperto da seme.

6 Tieni il passo con il raccolto.

Probabilmente hai aspettato e aspettato che i primi fiori di zucchine si aprissero e anche perso la pazienza, ma ora che sono abbondanti, può essere faticoso mantenere un programma giornaliero di raccolta. Purtroppo, quando si rimane indietro con la raccolta, le verdure diventano suscettibili agli insetti, alle condizioni atmosferiche, e alcune piante anche diventano compiacenti e riducono la produzione, se non regolarmente raccolte. E '  fondamentale continuare a raccogliere, se si desiderano prodotti fino a quando gela. Passa un pomeriggio recuperando. In seguito, il controllo e l'eventuale raccolta di ogni giorno dovrebbe richiedere solo alcuni minuti per ciascuna coltura.

7 Tenere sotto controllo le erbacce.

Non voglio nemmeno pensare a estarre un'altra erbaccia :- )  ma ricordate questo: una pianta infestante a cui è permesso di andare in fiore è molto più fastidiosa. Fate del vostro meglio per eliminare le erbe infestanti prima che spargano i loro semi in tutto il vostro giardino per la prossima primavera. La maggior parte dei semi delle piante infestanti saranno uccisi da un cumulo di compost correttamente caldo, ma se non siete sicuri, scartatele per non rischiare di rimetterle in giardino !
Il momento migliore per strappare le erbacce è subito dopo una precipitazione quando possono essere estratte facilmente.
Il diserbo è particolarmente importante per l'orto in quanto qualsiasi erbaccia sarà in concorrenza con le colture per l'umidità e le sostanze nutrienti essenziali.

8 Concimare il giusto.

C'è sempre la tentazione di concimare eccessivamente, ma questo si traduce solo in una rigogliosa crescita povera che è vulnerabile a parassiti e malattie. Allora perché sprecare denaro per fertilizzanti inutili ( salvo manifeste carenze che comunque sono sintomo di un errore a monte ) Invece, preparare bene il terreno prima di piantare, la maggior parte delle piante non sarà bisogno di alcuna alimentazione supplementare. Ridurre o eliminare l'uso di fertilizzanti chimici ;  con compost, pacciame e letame aumentano le micorrize. Queste ultime possono anche essere acquistate sotto forma di prodotti commerciali ( es: ' Micosat ')  e applicate al terreno.

9 Trovare piante d'interesse ' diverso '  anche in estate.

Dopo l'apice di fioritura della primavera, l'estate può sembrare povera di colori.
Utilizziamo altri canoni per valutare il valore estetico di una pianta.
Le   graminacee ornamentali ad esempio sono resistenti, a bassa manutenzione e forniscono quattro stagioni di interesse in giardino: emergono nella tarda primavera, momento in cui sono molto efficaci nel camuffare il fogliame dei narcisi sfioriti o di altre blulbose. Rimangono piene e rigogliose per tutta l'estate. Molte graminacee ornamentali maturano tardi, producendo fino a ottobre per i loro fiori appuntiti e piumosi, unici. Dopo che gelano poi il fogliame vira diventando rossiccio, fulvo, di tutti i toni del marrone.
Richiedono quasi =  0 manutenzione: il taglio annuale del fogliame secco all'inizio della primavera.
Considerare poi più in generale valore estetico ad architettonico del fogliame: se mancano pianifichiamo per il futuro le hosta ( perenni )  e siamo ancora in tempo a piantare annuali quali i bellissimi coleus... non limitandoci a scegliere sempre e solo annuali da fiore. Esistono anche molte varietà di gerani più resistenti agli insetti ed alle malattie ( alzi la mano chi non ha un Pelargonium zonale senza qualche foglia gialla !)  come i gerani odorosi: ineguagliabile -oltre che il profumo delle loro foglie- il loro particolare fogliame dentato ed elegantemente colorato.

10 Sei in vacanza: divertirsi!

Finalmente arrivano le vacanze... da veri maniaci avete più tempo a disposizione per dedicarvi al giardino...  
Fate un giro dei quartieri circostanti ( non lo fai mai se non hai un cane, vero  )  e scoprite cosa cresce bene nella vostra zona e ritagliate nel vostro giardino ( o orto: se hai solo questo un posto nell'orto per alcuni grandi fiori estivi come i malvoni o per una rosa va sempre trovato )  una mentale linea di confine oltre cui progettare di piantare in autunno nuove piante, nuove sfide :- )  - sarà gratificante !  Ricordatevi che l'autunno è il periodo migliore per piantare nuove piante, nonostante il cieco meccanismo del commercio voglia indicarci altro ( pianifichiamo cosa ordinare via posta, se nei garden della zona ' fuori stagione '  sappiamo già che non troveremo nulla... ) .
Se il giardino sta diventando invece una schiavitù, a cui non riesci a far fronte, che non ti lascia tempo per altro, vuol dire che non lo hai ben pianificato ;  il giardinaggio dovrebbe essere prima di tutto un piacere :- ) .   Rileggi tutti i precedenti consigli e cerca di essere più metodico nella gestione del tuo quadrato verde e ricorda che un giardino selvaggio che fa da sè è più affascinante e meno dispendioso in termini di tempo dedicato alle cure e di denaro, piuttosto che aiuole geometriche e anelanti di perfezione.

Il mio giardino selvaggio

Letto 9216 volte
Amministratrice

Un quadrato di Giardino FORUM Team
Potete raggiungerci su info@unquadratodigiardino.it
Si prega di usare l'email solo per comunicazioni all'amministrazione o alla redazione, e non per richieste di aiuto o tecniche d'interesse generale, nè per il giardino o piante. Grazie!  

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Un quadrato di giardino
    • Vivaio Piante Insolite

      Località Due Case
      Podenzano, 29027, PC (IT)
      Lun - Sab: 8.30 - 12.30 / 15.00 - 18.00
      Dom: Periodo autunno-inverno solo su appuntamento.
      Aperto fuori orario su appuntamento.
      telefono +393284181208
      email info@unquadratodigiardino.it

      Seguici

    • Newsletter

      Resta sempre aggiornato sulle novità dal mondo di Un quadrato di giardino.it