Aiuto! prato di gramigna/Stenotaphrum Secundatum/ Cynodon dactylon/ C. transvaalensis

23/04/2012 12:02
Di più
Autore della discussione
Aiuto! prato di gramigna/Stenotaphrum Secundatum/ Cynodon dactylon/ C. transvaal #17133
temo proprio di dovermi rassegnare ad avere il prato solo d'estate! Certo sono stata consigliata malissimo.... argghhh una rabbia!!! :rabbia: :piango:

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

23/04/2012 12:06
Di più
Autore della discussione
Aiuto! prato di gramigna/Stenotaphrum Secundatum/ Cynodon dactylon/ C. transvaal #17134
grazie mille, in effetti togliere il trifoglio è un lavoro estenuante ed alla fine non è così brutto.... concordo con te che dovrò rassegnarmi alle infestanti! Certamente chi ha fatto il lavoro è stato veramente un incompetente, e la cosa peggiore è avere il prato verde solo pochi mesi all'anno.... :piango:
ti ringrazio molto per il suggerimento sull'innaffiatura, non lo sapevo, cambierò subito l'impostazione dell'irrigatore.
Mi chiedevi la superficie: La parte di prato è circa 200 mq.
Farò tesoro dei tuoi consigli... ti farò sapere, grazie infinite!
Ringraziano per il messaggio albachiara

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

23/04/2012 13:10
Di più
Autore della discussione
Aiuto! prato di gramigna/Stenotaphrum Secundatum/ Cynodon dactylon/ C. transvaal #17135
Scusate, sto facendo un pò di confusione per rispondere....
dunque volevo ringraziare Anemonenemorosa per i preziosi consigli; infatti non sapevo che si dovesse annaffiare la mattina, provvederò subito a riprogrammare l'irrigatore.
Inoltre credo che tu abbia ragione, i trifogli se tenuti corti non sono così brutti, e poi su una superficie di 200 mq quasi totalmente invasa, mi sono spezzata la schiena per giorni con scarsissimi risultati!
La tagliaerba la possiedo già, ho quella elettrica, e per la verità non mi trovo male, la superficie è ridotta (circa 200 mq) e faccio velocemente. proverò a mischiare altre sementi seguendo il tuo consiglio.
Sicuramente la ditta al,a quale ci siamo rivolti ha lavorato malissimo e mi condanna ad avere il giardino verde solo per un periodo ridottissimo, quindi proverò a seminare anche un'altra tipologia di erba che tolleri il freddo.
Avevo pensato alla Poa pratensis, perchè ho trovato questa descrizione:

"Specie di eccezionale longevità che forma un fittissimo e fine manto verde scuro, grazie all’emissione di lunghi e numerosi rizomi sotterranei.
Ha un’ottima resistenza all’usura e capacità di recupero dopo un utilizzo intenso e pesante del tappeto erboso.
NOTA: la sua presenza nei miscugli è garanzia di resistenza e lunga durata del T.E.
SUMERAN HANDELS ha a disposizione anche una nuova varietà di P.p. denominata WASHINGTON, la quale fornisce un tappeto erboso verde scuro, caratterizzato da elevato vigore vegetativo all’impianto. Ciò consente di ottenere un T.E. aggressivo con tessitura mediamente fine, ad alta densità e particolarmente resistente alle erbe infestanti.
Presenta un’ottima tolleranza al freddo ed alle alte temperature estive.
CONSIGLI COLTURALI:

La specie non tollera l’acidità del terreno e pertanto in questi casi occorrerà prevedere ammendanti e correttivi del pH. Tollera caldo e siccità, ma predilige clima fresco. Per un migliore insediamento del tappeto ideali sono le semine di fine primavera - inizio estate."

Ora vi chiedo: se non tollera l'acidità del terreno, credo sarebbe importante prima testarla.... ma come faccio a misurare l'acidità del mio terreno?
Grazie infinite!

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

23/04/2012 17:23
  • Kypos
  • Avatar di Kypos
  • Offline
  • Giardiniere esperto in progettazione e cura dei giardini
  • Giardiniere esperto in progettazione e cura dei giardini
Di più
Aiuto! prato di gramigna/Stenotaphrum Secundatum/ Cynodon dactylon/ C. transvaal #17136
Eccomi sull'attenti :F_Mes010:

Intanto anche io ti do il benvenuto!
Veniamo al nostro paziente:
cara anenomenemorosa (in questi giorni ne sto vedendo un sacco!) per quanto riguarda la semina della gramigna in aprile non c'è nulla di sbagliato, essendo una macroterma è il momento ideale per seminare.
90 minuti d'acqua invece mi sembrano decisamente troppi! che tipo di irrigatori hai? statici o dinamici?

In ogni caso aspetterei ancora un mesetto prima di dire che il prato ha dei problemi o no, infatti la gramigna è ancora molto indietro (almeno qui dalle mie parti), e non ha ancora iniziato a vegetare.

Come dice giustamente toncan, se ci sono delle infestanti e SOLO SE SEI SICURA CHE LA GRAMIGNA NON STA VEGETANDO allora puoi usare un diserbante totale (principio attivo Glyphosate) e uccidere tutte le malerbe in modo da lasciare poi alla gramigna tutto lo spazio di cresere felice e contenta.

Vedo però che sei di Livorno, quest'inverno com'è stato dalle tue parti? Ha fattoa nche lì un metro e passa di neve? Perchè se così fosse la gramigna POTREBBE (condizionale d'obbligo) aver preso una bella botta di gelo.

Ipotizziamo la peggiore delle ipotesi: tra un mese vedi che è spuntato tutto un po' rado. L'ideale per la gramigna è fare un'operazione di VERTICUT, ovvero passare un macchinario che con dei coltelli taglia letteralmete i primi cm di terreno, in questo modo taglia anche gli stoloni della gramigna che in questo modo accestiranno nuovamente e in maniera più fitta!

Se nel frattempo vuoi farci vedere qualche foto del tutto tantomeglio :)

Ringraziano per il messaggio albachiara, toncan56, Lucia A

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

24/04/2012 10:20
Di più
Autore della discussione
Aiuto! prato di gramigna/Stenotaphrum Secundatum/ Cynodon dactylon/ C. transvaal #17155
Ciao Kypos e grazie mille per tutte le info. In effetti quest'inverno a Livorno ha nevicato molto (cosa rarissima da noi) e soprattutto la neve è rimasta per quindici giorni perchè nel periodo successivo la temperatura è scesa sotto zero! Un incubo, mi ha ucciso tutti le piante! In ogni caso tenterò di fare delle foto e soprattutto di caricarle (non sono molto pratica, ma ci proverò :-).
Aspetterò ancora un mesetto e vedremo... non saprei dire con esattezza, ma direi che comunque in questi giorni un pochino stia riprendendo, anche io ho iniziato a documentarmi ed ho capito che dovrò aspettare il caldo.... mi dispiace così tanto non potermi godere il verde tutto l'anno! Per questo vorrei provare a seminare anche una microterma che possa dare un pò di colore anche nei mesi più freddi.... cosa mi consiglieresti? Io non ho idea di che tipo di terreno si tratti, direi che è molto argilloso, però è un giudizio che dò senza un minimo di competenza in merito; vorrei provare a seminare una microterma super resistente a tutto in modo da poter sopravvivere alla mia incompetenza!
Che ne pensi di quella che menzionavo sopra, la Poa pratensis washington? Dovrei sapere però l'acidità del mio terreno... come si fa?
Per quanto riguarda il diserbante, mi viene il dubbio che la gramigna si stia risvegliando.... quindi quasi quasi desisterei. Peraltro ho anche un pò di paura per il gatto... eventualmente mi sapete dire quanti giorni dovrei tenerlo in casa senza uscire?
Vi ringrazio molto, mi sto appassionando al giardinaggio ma ho molta strada da fare, ed il vostro aiuto è veramente prezioso!!

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

24/04/2012 10:46
  • Kypos
  • Avatar di Kypos
  • Offline
  • Giardiniere esperto in progettazione e cura dei giardini
  • Giardiniere esperto in progettazione e cura dei giardini
Di più
Aiuto! prato di gramigna/Stenotaphrum Secundatum/ Cynodon dactylon/ C. transvaal #17156
dunque per il diserbante sull'etichetta solitamente dicono di non rientrare nelle zone trattate nelle 24h successive.

In ogni caso se vedi che la gramigna si sta svegliando e tutte le tue infestanti sono a "a foglia larga" come appunto il trifoglio, allora puoi comunque usare senza problemi un diserbante selettivo appunto per piante a foglia larga (i principi attivi più comuni sono Dicamba, 2.4d...)

In alcuni cambi da golf per limiare l'uso dell'acqua sempre più costosa stanno introducendo la gramigna. Rimane sempre il problema che d'inverno secca tutto e per chi vuole giocare è praticamente impossibile. Quindi hanno risolto in questa maniera:
In autunno (diciamo verso i primi di ottobre) fanno una bella trasemina di loietto (Lolium perenne) sulla gramigna, questo germina molto in fretta e resiste tranquillamente al freddo, così in inverno si ritrovano un praticello verde di loietto, che poi con i primi caldi verrà letteralmente mangiato dalla gramigna! In pratica è una trasemina da farsi tutti gli anni verso ottobre, ma in questa maniera avrai sempre il tuo prato verde :seme:

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

24/04/2012 11:20
Di più
Autore della discussione
Aiuto! prato di gramigna/Stenotaphrum Secundatum/ Cynodon dactylon/ C. transvaal #17160
perfetto, grazie infinite, andrò giovedì ad informarmi per questo diserbante e terrò presente il loietto, anche se avrei preferito non doverlo riseminare tutti gli anni....
in ogni caso mi sembra già un ottimo consiglio.... grazie!

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Un quadrato di giardino
    • Vivaio Piante Insolite

      Località Due Case
      Podenzano, 29027, PC (IT)
      Lun - Sab: 8.30 - 12.30 / 15.00 - 18.00
      Dom: Periodo autunno-inverno solo su appuntamento.
      Aperto fuori orario su appuntamento.
      telefono +393284181208
      email info@unquadratodigiardino.it

      Seguici

    • Newsletter

      Abilita il javascript per inviare questo modulo