Ti trovi qui:Home»Cose da Sapere A-Z»M»M di... Miltoniopsis (orchidea Pansè/miltonia)

M di... Miltoniopsis (orchidea Pansè/miltonia)

Orchidea miltonia Orchidea miltonia Foto © dwittkower

Purtroppo, le orchidee Miltoniopsis (dette “orchidee Pansè”, perché i loro fiori assomigliano a viole del pensiero) hanno la reputazione di essere "difficili". Nonostante la loro fama, sono relativamente facili da coltivare se alcuni requisiti particolari possono essere soddisfatti. I coltivatori di successo sono ricompensati da fiori grandi, belli e profumati che durano 4-8 settimane sulla pianta.

Foto © Ed Gaillard

La maggiore difficoltà è trovare il giusto grado di innaffiature.
Tutte le specie Miltoniopsis e dei loro ibridi devono essere mantenuti uniformemente umido, il che vuol dire sempre umido, ma non molliccio.
Non dovrebbero mai asciugare completamente.
Ognuno di noi deve imparare a stabilire quando la propria pianta ha bisogno di acqua. Alcuni dei metodi più provati comprendono sollevare il vaso e giudicare il peso, mettere un dito nel substrato per sentire l'umidità, o semplicemente il tutto sta nel proprio giudizio e nell’esperienza.

E’ lasciato a ciascuno di noi quindi ovviamente il compito frustrante di determinare se la pianta avrà bisogno di essere innaffiata domani! Durante i periodi di siccità in estate le piante possono richiedere di essere innaffiate giornalmente. Tuttavia, durante il nostro spesso umido, tetro clima invernale, le piante possono aver bisogno di essere annaffiate più di rado, una volta ogni 2-3 settimane.

L'acqua deve essere leggermente ridotta in inverno, soprattutto perchè è facile che in casa non si riesca ad offrire il perfetto livello di illuminazione.

Questa orchidea ha radici filiformi: Miltoniopsis sono facilmente uccise se il substrato è troppo secco o troppo umido e molliccio. Il terreno deve scolare bene, pur rimanendo umido; uno strato di corteccia più grossa sul fondo del vaso migliora il drenaggio.

Il rinvaso è meglio farlo ad inizio inverno: questo dà il tempo all’orchidea di ristabilirsi prima dello stress del caldo del clima estivo.

Le foglie di Miltoniopsis sono particolarmente brave a comunicarci se noi siamo stati bravi nella cura o meno.

Ci dicono quando i livelli di luce sono corretti (una leggera sfumatura rosa),

quando la luce è troppo alta (brunite, rosse, ingiallite-giallo paglierino), se i sali si accumulano nel terreno (foglie con seccume in punta),

e se l'umidità è troppo bassa o l'acqua è insufficiente (pieghe sulle foglie in via di sviluppo ancora immature a fisarmonica orizzontale).

Una volta presenti, queste pieghe restano per la vita della foglia, come un costante richiamo che almeno una volta siamo stati negligenti...

Se le pratiche di irrigazione e i livelli di umidità sembrano corretti e le foglie ancora si piegano non appena si sviluppa una nuova crescita, è viceversa probabilmente un'indicazione di marciume radicale. Questa malattia è causata solitamente da troppa acqua, il che avviene soprattutto nel vecchio e stantio substrato. Il marciume radicale spesso causa gli stessi sintomi che indicano mancanza d’acqua, dunque. Se questo problema si verifica, l'impianto dovrebbe essere rinvasato immediatamente in un vaso pulito con un bark fresco. Prima del rinvaso le radici malate devono essere tagliate. L'impianto dovrebbe quindi essere messo a bagno per un'ora circa in una soluzione di fungicida battericida.

Questa orchidea non ha un periodo di riposo, ma per quel che riguarda le temperature, se il vostro ibrido di Miltoniopsis non fiorisce potrebbe essere necessario indurre la fioritura con la “vernalizzazione”, cioè l’esposizione a temperature fresche, abbinata anche al giusto fotoperiodo.

Recenti studi (S. Runkle) hanno infatti dimostrato che le Miltoniopsis fioriscono abbondantemente e rapidamente se esposte al trattamento ottimale di vernalizzazione con 14°C della durata di 8 settimane con sole 9 ore di luce al giorno, per poi passare a 20°C e più ore di luce (l’ideale sarebbero 16 ore, periodo possibile da raggiungere alle nostre latitudini solo con eventuali luci artificiali), comunque Miltoniopsis fiorisce quando riceve più ore di luce possibile, tollerate senza danni al fogliame,  quindi dalla primavera all’autunno.

Le Miltoniopsis possono infatti fiorire due volte all’anno se offriamo loro le giuste condizioni.

Letto 16142 volte
Amministratrice

Un quadrato di Giardino FORUM Team
Potete raggiungerci su info@unquadratodigiardino.it
Si prega di usare l'email solo per comunicazioni all'amministrazione o alla redazione, e non per richieste di aiuto o tecniche d'interesse generale, nè per il giardino o piante. Grazie!  

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Un quadrato di giardino
    • Vivaio Piante Insolite

      Località Due Case
      Podenzano, 29027, PC (IT)
      Lun - Sab: 8.30 - 12.30 / 15.00 - 18.00
      Dom: Periodo autunno-inverno solo su appuntamento.
      Aperto fuori orario su appuntamento.
      telefono +393284181208
      email info@unquadratodigiardino.it

      Seguici

    • Newsletter

      Resta sempre aggiornato sulle novità dal mondo di Un quadrato di giardino.it